Blog

Polimeri ad alte prestazioni FormFutura

Soddisfare gli standard di produzione necessari con materiali ad alto rendimento.

Negli ultimi anni il mondo della stampa 3D è stato caratterizzato da materiali come ABS, PLA e PET(G). Nel campo della stampa 3D si sono verificati molti sviluppi che hanno portato a un numero sempre maggiore di possibilità.

La stampa 3D è stata utilizzata principalmente per la prototipazione e la produzione su piccola scala di piccoli oggetti. Con gli sviluppi sia sul versante delle stampanti 3D che su quello dei filamenti per stampanti 3D, ora abbiamo molte più possibilità. Oggi la stampa 3D può essere utilizzata per molto più della semplice prototipazione.

Il settore automobilistico e aerospaziale ha abbracciato la stampa 3D già da anni. In passato questo riguardava soprattutto la prototipazione, poiché le proprietà dei filamenti generici non soddisfacevano ancora gli standard appropriati.

La domanda di materiali ad alte prestazioni è aumentata notevolmente nel corso degli anni, ma il fattore limitante era l’hardware. Poiché oggi sempre più stampanti sono in grado di stampare ad alte temperature, questo fattore limitante è scomparso.

Con il lancio dei polimeri ad alte prestazioni abbiamo fatto un altro passo avanti per avvicinare la stampa 3D FDM/FFF al mercato industriale. Con i nostri filamenti ad alte prestazioni diventa sempre più facile realizzare oggetti per scopi industriali attraverso la stampa 3D.

FILAMENTI AD ALTE PRESTAZIONI NELLA STAMPA 3D

Le stampanti 3D desktop non sono generalmente utilizzate per applicazioni e parti critiche, mentre lo sono le macchine ad alta temperatura. Le tolleranze, la precisione dimensionale e le proprietà dei pezzi sono fondamentali per soddisfare gli standard del settore. La stampa 3D con stampanti ad alta temperatura consente l’utilizzo di materiali ad alte prestazioni, che aprono le porte alla stampa 3D di parti di uso finale per applicazioni aerospaziali, automobilistiche e mediche. I filamenti di stampa 3D come PEEK, PEKK, PPSU e PEI (Ultem) stanno sostituendo l’acciaio e altri componenti metallici nell’industria pesante.

I filamenti per stampanti 3D ad alta efficienza sono all’avanguardia nell’utilizzo di parti stampate in 3D nel settore aerospaziale e in altre applicazioni. Questi filamenti vengono utilizzati per ridurre il peso e i costi di produzione dei pezzi personalizzati. Le stampanti 3D ad alta temperatura non sono più un’illazione, ma vere e proprie macchine di produzione.

L’uso di stampanti 3D ad alta temperatura permette di essere flessibili in progetti lontani. Offrono la possibilità di produrre in loco le parti funzionali necessarie (impreviste). Le stampanti 3D accompagnano le persone su barche, navette spaziali, satelliti e altri luoghi isolati. Invece di trasportare un’ampia gamma di pezzi di ricambio diversi, è possibile includere rotoli di filamenti di stampa 3D e stampare solo i prodotti necessari ogni volta che se ne ha bisogno. Questo offre un enorme vantaggio sulla parte logistica dei vostri progetti.

LA FAMIGLIA PAEK

Il poliarileterchetone (PAEK) è una famiglia di termoplastici semicristallini ad alte prestazioni, caratterizzati da un’elevata resistenza meccanica e da un’eccellente resistenza alla temperatura, agli agenti chimici e all’usura. I membri più utilizzati della famiglia dei termoplastici PAEK sono:

  • Polietereterchetone (PEEK);
  • PoliEtereKetoneKetone (PEKK);
  • Polieterchetone (PEK);
  • PoliEtereKetoneEtereKetoneKetone (PEKEKK);
  • PoliEtereEtereKetoneKetone (PEEKK).

FormFutura Luvocom 3F PEEK 9581

Con FormFutura Luvocom 3F PEEK 9581 (Polietere Etere Chetone) portiamo uno dei polimeri ad alte prestazioni più utilizzati in un filamento per stampanti 3D in PEEK. Luvocom 3F PEEK 9581 è un filamento di PEEK semicristallino che presenta eccezionali proprietà meccaniche combinate con superbe proprietà di resistenza termica e chimica. Le parti stampate in 3D con il filamento Luvocom 3F PEEK 9581 sono adatte per l’uso in applicazioni che saranno esposte a temperature di servizio a breve termine fino a 260°C e a temperature di servizio continue fino a 250°C.

Luvocom 3F PEEK 9581 è un filamento per stampanti 3D in grado di stampare parti che possono sostituire quelle in metallo e in materiale composito utilizzate in vari settori. Questo filamento di PEEK sblocca le applicazioni di stampa 3D industriale in vari settori, come quello aerospaziale, medico, petrolifero e del gas, energetico, marino e automobilistico. Il filamento Luvocom 3F PEEK 9581 consente di stampare parti in 3D con un eccellente legame tra gli strati, che si traduce in un’insuperabile precisione dimensionale e resistenza z per le parti stampate in 3D in PEEK.

FormFutura Luvocom 3F PEEK-CF 9676

FormFutura Luvocom 3F PEEK-CF 9676 è un filamento per stampanti 3D in PEEK (polietere etere chetone) rinforzato con fibra di carbonio che presenta eccezionali proprietà meccaniche unite a eccellenti proprietà di resistenza termica e chimica. Le fibre di carbonio all’interno del filamento Luvocom 3F PEEK CF 9676 migliorano significativamente le proprietà di rigidità e resistenza alla compressione delle parti stampate in 3D. Le parti stampate in 3D con il filamento Luvocom 3F PEEK CF 9676 sono adatte per l’uso in applicazioni che saranno esposte a temperature di servizio a breve termine fino a 280°C e a temperature di servizio continue fino a 250°C.

Luvocom 3F PEEK CF 9676 è un filamento per stampanti 3D in grado di stampare parti che possono sostituire quelle in metallo e in materiale composito utilizzate in vari settori. Questo filamento di PEEK rinforzato con fibra di carbonio sblocca le applicazioni di stampa 3D industriale in vari settori, come quello aerospaziale, medico, petrolifero e del gas, energetico, marino e automobilistico. Il filamento Luvocom 3F PEEK CF 9676 è adatto per la stampa 3D di parti sottoposte a sollecitazioni dinamiche, parti resistenti agli agenti chimici e idrolitici, parti non infiammabili e applicazioni che richiedono una resistenza alla fiamma intrinseca con basse emissioni di fumo e gas tossici.

FormFutura Luvocom 3F PEKK 50082

Questo filamento PEKK sblocca le applicazioni di stampa 3D industriale in vari settori, come quello aerospaziale, medico, petrolifero e del gas, energetico, marino e automobilistico. Il filamento Luvocom 3F PEKK 50082 consente di stampare parti in 3D con un eccellente legame tra gli strati, che si traduce in una precisione dimensionale e in una resistenza allo z insuperabile per le parti stampate in 3D in PEKK.

Le parti stampate in 3D con il filamento Luvocom 3F PEKK 50082 sono adatte per l’uso in applicazioni che saranno esposte a temperature di servizio a breve termine fino a 300°C e a temperature di servizio continue fino a 255°C.

Il filamento FormFutura Luvocom 3F PEKK 50082 può essere lavorato a temperature di stampa 3D inferiori rispetto ai filamenti per stampanti 3D a base di PEEK, pur garantendo una temperatura di transizione vetrosa (Tg) superiore di circa 15°C. Questo rende il filamento Luvocom 3F PEKK 50082 un polimero per la stampa 3D molto versatile e ad alte prestazioni, in grado di stampare parti che possono sostituire quelle in metallo e in materiale composito utilizzate in vari settori.

FormFutura PPSU

FormFutura PPSU (polifenisolfone) è un filamento ad alte prestazioni che combina eccezionali capacità di sterilizzazione con una resistenza all’idrolisi unica e una resistenza agli urti notevolmente elevata. Inoltre, FormFutura PPSU ha una capacità di ritardare la fiamma e offre una buona resistenza alle radiazioni ad alta energia. Il PPSU è un filamento termicamente ed elettricamente isolante con un’eccellente resistenza chimica.

In base alle caratteristiche sopra descritte, il PPSU viene spesso utilizzato in campo medico. Le applicazioni possono essere, ad esempio, gli strumenti chirurgici o il settore dentale. Uno dei motivi principali è che può essere sterilizzato in autoclave. FormFutura PPSU soddisfa gli standard ISO10993 per le applicazioni mediche.

FormFutura PEI Ultem 1010

FormFutura PEI ULTEM 1010 con una temperatura di transizione vetrosa di 217°C PEI ULTEM 1010 supera qualsiasi altro filamento per stampa 3D. Il PEI ULTEM 1010 combina eccellenti proprietà termiche, eccezionale stabilità dimensionale, ritardo di fiamma intrinseco e buona resistenza chimica in un filamento per stampa 3D ad alte prestazioni.

FormFutura PEI ULTEM 1010 è un filamento per stampa 3D ritardante di fiamma con bassa evoluzione del fumo e conforme alle classificazioni UL 94 V-0 e 5VA. Il filamento PEI ULTEM 1010 consente di stampare parti in 3D con un eccellente legame tra gli strati che si traduce in una superba precisione dimensionale, resistenza agli urti, durata e resistenza alla trazione per le parti stampate in 3D.

FormFutura PEI Ultem 9085

FormFutura PEI ULTEM 9085 è un filamento straordinario. La temperatura di transizione vetrosa di 186°C del PEI ULTEM 9085 è leggermente inferiore a quella del PEI ULTEM 1010, ma è superiore sotto molti aspetti. Il PEI ULTEM 9085 presenta eccellenti proprietà di adesione degli strati che consentono di stampare in 3D con un’eccellente stabilità dimensionale e dimensioni altamente riproducibili da parte a parte.

Il PEI ULTEM 9085 combina eccellenti proprietà termiche, eccezionale stabilità dimensionale, ritardo di fiamma intrinseco e buona resistenza chimica in un filamento per stampa 3D ad alte prestazioni. Il PEI ULTEM 9085 ha una temperatura di transizione vetrosa di 186°C.

FormFutura PEI ULTEM 9085 è un filamento per stampa 3D ritardante di fiamma con bassa evoluzione dei fumi e bassa tossicità dei fumi, conforme alle classificazioni UL 94 V-0 e 5VA.

Abbinamento con l’adesivo EasyFix

Quando si lavora con materiali come il PEEK, il PEKK, il PEI e il PPSU, è meglio eliminare tutti i rischi che possono esistere. Questi filamenti sono più costosi dei filamenti per la stampa 3D in generale e quindi è ancora più importante evitare stampe non riuscite.

Con il nostro EasyFix Nr. VII eliminerà tutti i problemi di deformazione e adesione. EasyFix – Nr.VII è un adesivo per piastre di costruzione per la stampa 3D appositamente studiato per lavorare con polimeri ad alte prestazioni, come PEEK, PEKK, PPSU e filamenti ULTEM.

Gli adesivi EasyFix sono progettati per incollarsi saldamente a una piastra di costruzione riscaldata, facendo aderire saldamente un oggetto alla piastra di costruzione. D’altra parte, ha anche eccellenti proprietà di rilascio quando la piastra di costruzione è fredda. In questo modo è molto facile rimuovere un oggetto stampato dalla piastra di costruzione, riducendo al contempo il rischio di danneggiare la piastra di costruzione e l’oggetto stampato.

Adesivo e asciugatura – Consigli e trucchi

Se è necessario asciugare i materiali, è necessario un forno che possa funzionare per diverse ore. Si raccomanda di asciugare questi filamenti per +4 ore a un massimo di 110°C (230°F). Le nostre bobine di cartone possono sopportare senza problemi queste temperature elevate e costanti.

Raccomandiamo inoltre di utilizzare il nostro Adesivo Nr. VII per PEEK, PEKK, ULTEM e altri materiali ad alte prestazioni. Si raccomanda inoltre di stampare in una camera riscaldata a 90°C (176°F) e per ottenere un’ottima adesione del primo strato e proprietà di rilascio il nostro Adesivo vi aiuterà a risparmiare le piastre di accumulo.